L’essere umano che si trova nel “giusto” ambiente, può attingere a sé stesso e alle risorse inconsce che porta con sé.
Quando l’essere umano si trova in un ambiente disfunzionale vive la difficoltà di poter attingere a sé stesso e ciò che mostra è falsato dal compromesso del Campo.
Che sia un bambino/a, un ragazzo/a, un uomo o una donna, il suo atteggiamento è l’insieme di un compromesso tra ciò che crede che sia e ciò che veramente è. Finché l’inganno avrà luogo, continuerà, come Atlante, a sostenere il cielo con le spalle e si piegherà sotto il suo stesso peso.

Sonia Lunardi